Perchè un leader è spesso anche un narcisista?



Il narcisismo è un tratto della personalità caratterizzato da un senso di essere più importante e più legittimo di altre persone (Krizan & Herlache, 2018). Può manifestarsi nel comportamento (vantarsi) ma anche in pensieri e sentimenti privati (fantasie grandiose). Non è qualcosa che gli individui hanno o non hanno. Piuttosto, è un continuum lungo il quale gli individui variano, senza alcun apparente passaggio da "non narcisista" a "narcisista" (Foster & Campbell, 2007).

Il narcisismo fa parte di una normale fase di sviluppo e riflette il bisogno universale durante la prima infanzia, e più tardi nella vita, di essere amati e confermati. Tuttavia, ci sono molte possibilità di essere feriti nel corso di questa fase di sviluppo e questa esperienza lascerà l'individuo con una vulnerabilità narcisistica.


Narcisismo e leadership negli adulti

I ruoli di leadership sono spesso ricoperti da narcisisti. Il bisogno di potere può compensare l'impotenza interiore e la mancanza di autostima, tipici del narcisismo.


Va notato che molte delle caratteristiche dei narcisisti sono "simili a un leader", come essere socialmente dominanti, estroverse e avere un'alta autostima. Creano una prima impressione positiva nei contesti sociali e cercano attivamente posizioni di potere. Quindi forse non sorprende che tendano ad emergere frequentemente come leader nei gruppi.

I leader narcisistici possiedano sia caratteristiche positive (come carisma, estroversione, fiducia e una visione audace) che negative (come mancanza di empatia, aggressività, tendenza a sfruttare gli altri ed egocentrismo).


L'affermazione che il narcisismo sia positivamente associato alla leadership è stata supportata da numerosi studi.

La ricerca sugli adulti mostra che gli individui con livelli di narcisismo relativamente alti spesso assumono ruoli di leadership. A coloro che li circondano, questi individui possono sembrare adatti a tali ruoli, perché corrispondono alle teorie implicite delle persone su come dovrebbe essere un leader. Molte persone credono che un leader debba essere affascinante, carismatico e sicuro di sé. Gli individui con livelli di narcisismo relativamente alti sono spesso visti come affascinanti, carismatici e sicuri di sé, poiché tendono a comportarsi in modi espressivi e sicuri di sé, sposano visioni audaci ed esprimono una ferma fiducia nelle proprie capacità. Di conseguenza, è probabile che questi individui emergano spesso come leader in gruppi.

Tuttavia, una volta che occupano ruoli di leadership, le persone con livelli di narcisismo relativamente alti potrebbero non avvantaggiare il loro gruppo. Sebbene questi individui spesso si percepiscano come leader efficaci, possono comportarsi in modo dominante e ignorare i contributi di altre persone. Ad esempio, nei compiti collaborativi, i leader narcisisti tendono a inibire lo scambio di informazioni tra i membri del gruppo, danneggiando così le prestazioni dello stesso. Inoltre sembrano abili nell'instaurare relazioni ma incapaci di mantenerle nel tempo.


Narcisismo e leadership nei bambini

Quando nello sviluppo nasce il legame tra narcisismo e leadership?


La leadership si sviluppa durante l'infanzia. Uno studio randomizzato ha esaminato la relazione tra i livelli di narcisismo e vari aspetti della leadership nell'infanzia. Il narcisismo è stato valutato come un tratto di personalità continuo utilizzando la Childhood Narcisism Scale (Thomaes et al., 2008). I bambini con livelli di narcisismo più elevati sono emersi più spesso come leader nelle loro classi e avevano una visione più positiva del proprio funzionamento di leadership.

A differenza delle loro controparti adulte (Nevicka, Ten Velden, et al., 2011), i bambini con livelli di narcisismo relativamente alti nei ruoli di leadership non tendono a danneggiare in modo significativo le prestazioni del loro gruppo.

Nell'infanzia, il narcisismo può avere minori costi interpersonali rispetto all'età adulta (Poorthuis et al., 2021), forse perché i bambini sono generalmente meno dominanti socialmente rispetto agli adulti (Roberts et al., 2006), rendendoli meno inclini ad agire contro gli interessi del loro gruppo.


Il narcisismo si sviluppa intorno ai 7 anni, quando i bambini acquisiscono la capacità di considerarsi superiori agli altri. I bambini con livelli di narcisismo relativamente alti tendono a vantarsi, mettersi in mostra e catturare l'attenzione delle persone. Nei gruppi di pari, questi bambini si presentano spesso come modelli e si comportano in modo dominante. I pari possono riconoscere questi comportamenti come riflesso della leadership. Di conseguenza, questi bambini possono ottenere visibilità, popolarità e influenza tra i loro coetanei.


È stato osservato che quando a questi bambini veniva assegnato un ruolo di leadership formale, si percepivano come leader migliori. Tuttavia, come a volte vediamo negli adulti, non eccellevano come leader.

Una possibilità è che i bambini con livelli di narcisismo relativamente alti, a differenza dei loro omologhi adulti, tendono a non danneggiare le prestazioni del loro gruppo. I bambini sono generalmente meno dominanti socialmente degli adulti e possono quindi avere meno probabilità di agire in modi che danneggiano il loro gruppo. Ad esempio, mentre gli adulti con livelli di narcisismo spesso perdono rapidamente popolarità tra i coetanei, i bambini sono generalmente in grado di mantenere la loro popolarità nel tempo.

188 visualizzazioni