Ipnosi nelle disfunzioni sessuali

I disturbi del funzionamento sessuale possono essere definiti come un insieme di problemi che ostacolano il funzionamento dell’individuo durante le fasi della normale risposta sessuale e impediscono all'individuo o alla coppia di essere appagati dal sesso.

Molti autori hanno mostrato l'utilità dell'ipnosi per il trattamento di una varietà di disturbi sessuali maschili e femminili. Uno degli principali obiettivi nel trattamento dei disturbi sessuali è la riduzione dell'ansia poichè essa è considerata un fattore di notevole importanza nelle disfunzioni sessuali.

 

I disturbi del funzionamento sessuale sono classificati in:

Disturbi del desiderio sessuale. I disturbi del desiderio sessuale comprendono il disturbo sessuale ipoattivo e il disturbo sessuale compulsivo. In entrambi i casi occorre un'attenta valutazione per escludere cause mediche e psichiatriche, tenendo conto che i disturbi del desiderio sessuale sono frequentemente associati a esperienze sessuali traumatiche e modelli parentali inadeguati.

Il trattamento del desiderio sessuale ipoattivo e compulsivo con l’ipnosi si focalizza sia sulla riduzione dell'ansia legata all'intimità sessuale sia sulla risoluzione delle difficoltà relazionali.

 

I disturbi dell'eccitazione sessuale comprendono disfunzioni quali l'impotenza e la frigidità.

L’impotenza è trattata con l'ipnositerapia utilizzando una serie di approcci differenti. Si sono ottenuti risultati favorevoli con l'ipnosi quando la costante preoccupazione del sintomo può essere ridotta se viene suggerito un atteggiamento indifferente verso il fallimento. Inoltre dato che i problemi dell'eccitazione sessuale sono prodotti da ansia e tensione, il lavoro ipnotico iniziale consiste nell'aiutare il paziente a rilassarsi in modo naturale. Una volta che si sente sicuro di poter controllare la propria ansia da prestazione, possono essere utilizzate altre tecniche più specifiche.

La frigidità può essere trattata con la semplice psicoterapia mentre per trattare situazioni conflittuali inconsce può essere necessaria l’ipnoanalisi. Il suo trattamento con l'ipnosi va integrato con una simultanea psicoterapia. 

 

disturbi della penetrazione sessuale sono diffusi principalmente fra donne e comprendono la dispareunia e il vaginismo.

La dispareunia ossia il dolore avvertito dalla donna durante o dopo il rapporto sessuale è un problema clinico che si presenta piuttosto comunemente. 

La dispareunia maschile è meno frequente ed ha spesso una causa organica e quindi dovrebbe essere trattata dal punto di vista medico. Nel trattamento della dispareunia possono essere adottate le stesse tecniche ipnotiche utilizzate nel trattamento del dolore.

Il vaginismo è un disturbo caratterizzato da una persistente contrazione involontaria dei muscoli che circondano la vagina quando viene tentata la penetrazione con il pene, un dito o degli strumenti. Esso può essere completo oppure situazionale rendendo possibile ad esempio l'esame ginecologico. Si tratta molto spesso di un problema psicologico anche se può manifestarsi come disturbo secondario alla dispareunia. Il vaginismo e spesso associato a fobie sessuali, abusi o altre esperienze traumatiche. In un'elevata percentuali di pazienti, il vaginismo è trattato con successo con procedure ipnotiche per facilitare il rilassamento muscolare.

 

I disturbi della risposta orgasmica si verificano sia negli uomini (eiaculazione precoce, risposte orgasmiche ritardate, sia nelle donne (orgasmo ritardato, anorgasmia). Possono essere una manifestazione di problemi irrisolti nella relazione affettiva. Perciò prima di iniziare il trattamento del disturbo spesso è necessaria valutare la possibilità di una terapia di coppia.

L’eiaculazione precoce si verifica prima o subito dopo la penetrazione e può accompagnare la disfunzione erettile o presentarsi come disturbo primario. L'ansia da prestazione è la causa più comune. Nel caso dell’eiaculazione precoce, l’ipnosi ha come obiettivo primario quello di ridurre l'ansia oltre che favorire la dissociazione e la distrazione che possono aiutare il paziente a prendere le distanze dalla propria sovraeccitazione durante gli incontri sessuali. Le tecniche di distorsione temporale possono estendere la durata percepita dell'attività sessuale riducendo l'ansia e la sovraeccitazione del paziente. Secondo alcuni, l'eiaculazione precoce può essere trattata con suggestioni dirette analoghe a quelle adoperate per i problemi di erezione ponendo l'accento sulla riduzione dell'ansia e della tensione associate al rapporto sessuale oppure attraverso la rivivificazione in ipnosi di precedenti esperienze sessuali soddisfacenti. 

 

L'ipnosi è anche efficace anche nelle risposte orgasmiche ritardate maschili. È necessaria un’attenta valutazione per accertare che la causa delle risposte orgasmiche ritardate non siano di natura organica o associata all'uso di farmaci. Devono essere considerate sia le aspettative sia l'adeguatezza della stimolazione sessuale. È possibile che il ritardo nella risposta orgasmica dipenda da una inadeguata stimolazione che a sua volta può riflettere una inadeguatezza del coinvolgimento del partner.

 

L’orgasmo ritardato e l'assenza di orgasmo femminile (anorgasmia), sono problemi clinici frequenti per i quali sono applicati dei parametri di valutazione simili a quelli dei pazienti maschi. Spesso l'eziologia è multifattoriale per cui sono richieste la valutazione completa dell'esordio, dello sviluppo e del decorso del disturbo. Dopo aver accertato l'assenza di fattori fisici, occorre prendere in considerazione i fattori ambientali quali la mancanza di intimità, il tempo insufficiente, l'eccessiva stanchezza e distrazioni oppure i conflitti psicologici e la qualità del rapporto di coppia.