L'ipnosi in gastroenterologia

Numerosi studi clinici e ricerche sperimentali mostrano che l'ipnosi può avere grande utilità nel trattamento dei disturbi gastrointestinali anche nel caso in cui risultano refrattari alle terapie mediche convenzionali. 

Stati emozionali negativi quali ansia, paura, rabbia, eventi stressanti, possono influire negativamente sul sistema gastroenterico contribuendo all'insorgenza di una serie di problematiche come la dispepsia, la sindrome del colon irritabile. Patologie come l'ulcera e le malattie infiammatorie croniche intestinali risultano fortemente influenzate da alti livelli di stress. 

L'ipnosi ha un generale effetto calmante e risulta efficace nel trattamento di vari disturbi gastrointestinali.

L'uso di suggestioni ipnotiche di rilassamento e di benessere sono la base per il trattamento della dispepsia funzionale.

Gli studi sull'utilizzo dell’ipnositerapia per la sindrome del colon irritabile documentano che l'ipnosi produce notevoli e duraturi risultati terapeutici nella maggior parte dei casi anche con pazienti che non rispondono agli interventi medici standard.

 

Lo stesso discorso vale per quel che riguarda la diarrea e la stipsi funzionale. Nella diarrea funzionale, il rilassamento ipnotico ha effetti particolarmente benefici nei casi lievi. Nei pazienti refrattari occorre integrale l’ipnosi con una psicoterapia di sostegno. I pazienti con stipsi funzionale sulla quale i lassativi non hanno effetto, possono essere aiutati per mezzo di suggestioni ipnotiche adatte.

 

L’ipnositerapia può essere utilizzata come strumento aggiuntivo nel trattamento di dell’ulcera peptica per aiutare chi ne soffre a ridurre ansia e tensione. La maggior parte dei malati di ulcera trae benefici dal rilassamento, dalla rassicurazione, dalla rieducazione e dalle suggestioni ipnotiche rivolte ai sintomi. L’ipnosi serve anche ad elaborare sentimenti come la rabbia che sono spesso alla base dell'ulcera.

 

Nel trattamento della colite ulcerosa e del morbo di Crohn l'ipnosi può essere utilizzata assieme ad altre procedure mediche per indurre uno stato mentale di calma e rilassamento che può risultare notevolmente terapeutico.